Tutto ciò che bisogna sapere sulle lame di un seghetto alternativo. Info, caratteristiche, tutti i modelli, costo

Se siete alla ricerca di info e dettagli sulle lame di un buon seghetto alternativo siete proprio finiti nel posto giusto. Parleremo delle lame e non solo, questo perché per i seghetti alternativi non esistono solo le lame, di cui ci occuperemo in maniera specifica in questo corso, ma ci rifaremo anche al seghetto con disco. Si tratta di due tipi di punta differenti che possiamo trovare all’interno del mercato. Hanno due funzioni e due caratteristiche completamente diverse. Per esempio con la classica lama a spirale possiamo tagliare in tutte le direzioni, quindi possiamo tagliare il legno in linea retta, lo possiamo fare a circolo ed in qualsiasi altra forma.

Mentre con il il seghetto a disco invece si segue solo una linea retta. Questo però ha anche il notevole vantaggio di essere molto più potente e di tagliare materiali anche più duri come un legno molto più spesso o addirittura ferro e metallo di grandi dimensioni.

Lame seghetto

Ovviamente prima di acquistare una qualsiasi di queste due lame cercate di capire la disponibilità del vostro seghetto. Cioè se può supportare una o l’altra lama o magari se può supportare entrambi i tipi di lame. Ovviamente questo è passaggio fondamentale per cercare di usare al meglio e non vanificare una spesa. La dentatura di una lama può essere forte, media o fine. I denti sono affilati a triangolo orientati verso l’alto nella maggior parte delle lame. Ora però cerchiamo di capire la differenza che intercorre tra le varie lame: mi riferisco alla scelta dei materiali utilizzati per la loro produzione. Potrete infatti trovare diverse lame per diversi usi di materiali che hanno fini e caratteristiche specifici.

Esistono quelle in acciaio inflessibile HSS (High Speed Steel) come le punte. Esistono poi le lame del seghetto in bimetallo, lega HSS + HCS (High Carbon Steel). Ed ancora ci sono altri tipi di lame per seghetto come quelle in cromo vanadio come le chiavi. Ed infine, sempre tra le lame più utilizzate per il seghetto di cui potete servirvi per il fai da te o anche per motivi professionali, ci sono le lame in tungsteno. In questo ultimo caso parliamo di lame senza denti e con un lato ricoperto di polvere di carburo di tungsteno. Ora vediamo però quali tipi di lame da seghetto alternativo sono valide per tagliare alcuni tipi di strumenti più considerevoli e più facilmente reperibili.

Dentatura

Quindi vediamo che le lame comuni, cioè quelle che hanno una dentatura inclinata verso l’alto sono adatte per tagliere durante la sua risalita. Un taglio piuttosto grossolano e poco preciso ma dotato di grande intensità e potenza. Una altra soluzione è quella relativa alle lame che hanno denti orientati verso il basso e lame a doppia dentatura. Il loro uso richiede un po’ di pratica.

Se avete intenzione di comprare le lame per seghetto alternativo con una dentatura media dovete sapere che sono perfette per il taglio degli oggetti in plastica. D’altro canto invece con una dentatura fine sono più adatte a materiali come acciaio e simili (non ferrosi) Per esempio vi troverete molto bene a tagliare l’alluminio, il rame e l’ottone. Ovviamente ci rendiamo conto che un pezzo d’acciaio troppo spesso può presentare delle difficoltà, quindi dovete considerare che può si tagliare l’acciaio ma con uno spessore massimo di 8 mm. In questo caso inoltre è bene usare una velocità non troppo alta e usare anche un lubrificante da taglio che potrete trovare comodamente su uno dei maggiori siti di e commerce navigando in internet semplicemente dalla vostra poltrona di casa.

Sul vetro

Infine troviamo altri tipi di lame per seghetto che sono quelle più consone a tagliare la ceramica ed il vetro. In questo caso la dentatura è molto particolare. Anzi, in realtà non c’è. Inesistente. I denti sono sprovvisti in questi di lame. Al loro posto troverete un agglomerato di carburo di tungsteno permette di tagliare, senza preoccupazioni, piastrelle e ceramica. Il mio consiglio in questo caso è di applicare un po’ d’acqua in corrispondenza del taglio. Per il vetro, l’operazione è più delicata ma se non si ha scelta, applica dell’olio speciale da taglio su vetro e fai prima una prova su un pezzo di scarto. Ma detto questo cari amici e amiche, lettori e lettrici, ci siamo veramente detti tutto a proposito del tema relativo alle lame per il seghetto alternativo con la quale potete sia fare lavoretti fai da te in casa, che per questioni professionali.

Sono Stefano, 29 anni, le mie grandi passioni sono quelle della scrittura, la lettura, il calcio, la musica e il fai da te. Dammi un pezzo di legno e ti costruirò una casa, questo è il mio motto

Back to top
menu
Scelta Seghetto Alternativo